Category Archives: Musica

Colapesce

Nicola era l’ultimo di sette fratelli e viveva con la sua famiglia vicino all’azzurro mare di Messina.
Amava molto il mare e trascorreva molte ore immerso, alla ricerca di resti di città antichissime, di grotte piene di meravigliose fosforescenze, di distese di coralli, di lotte tra pesci giganti.” Continua

La leggenda di Colapesce è sempre stata fra le mie preferite. Forse perché il mare lo amo e lo temo al tempo stesso.

Consiglio l’ascolto di:

http://www.myspace.com/colapesce

The National are back

I The National stanno per rilasciare il nuovo album, che si intitolerà High Violet.
Ho provato poche volte un’emozione cosi forte nel sapere dell’arrivo di un nuovo album: quel misto di curiosità, ansia e certezza di potere ascoltare qualcosa di bello.
The National sono infatti, a mio parere, una delle cose migliori in assoluto nel panorama musicale attuale.
Alcuni brani del nuovo album sono disponibili in anteprima sul NY Times .

Qui invece il sito della band e un pò della loro storia su ondarock.

Questo è il video di uno dei nuovi brani, Bloodbuzz Ohio.

Erland and the Carnival

Erland and the Carnival sono un gruppo folk – rock nato per iniziativa di musicisti molto diversi fra loro: Simon Tong (ex blur), David Nock, (The Cult). Hanno pubblicato il primo album a inizio febbraio. Ascolto da giorni i loro pezzi gia’ disponibili on-line, e sono convinto si tratti di una delle novita’ musicali piu’ interessanti dell’anno. Il gruppo ri-arrangia pezzi della tradizione folk britannica come “Love is a killing thing”  o “Was you ever see” in maniera originale, con un lavoro raffinato di sintetizzatori, organi, e naturalmente chitarra, basso e batteria.  Nella loro musica si notano riferimenti al suono dei Blur, ma il risultato e’ davvero unico. Li trovate su myspace.com, mentre questo e’ il loro sito ufficiale http://www.erlandandthecarnival.com/ (ancora praticamente vuoto).

Ascoltate Love is a killing thing. Roba seria.

Rodrigo Y Gabriela, live at The Academy

Ieri siamo andati a vedere Rodrigo Y Gabriela , due chitarristi messicani, in concerto al The Academy; per loro era il quarto spettacolo a Dublino nel giro di pochi mesi, dato che i biglietti vanno a ruba.

Non li conoscevo granchè, sono due fenomeni capaci di riarrangiare pezzi diversissimi, da Piazzolla ai Pink Floyd; il risultato è un pò barocco, ma di grande qualità.

p.s. il video è preso da un concerto ad Amsterdam.

Massive Attack – live at Olympia 07/10

Non ascoltavo i Massive Attack da tempo ed ignoro buona parte della loro produzione degli ultimi anni; di conseguenza ero un po’ scettico prima di andare al concerto. Mi sbagliavo.

I Massive Attack portano in giro uno spettacolo molto potente, con 10 elementi che si alternano sul palco, una strumentazione ricchissima, ed effetti video coivolgenti. I primi brani del concerto sono estratti dagli album piu’ recenti, ma la band non disdegna i vecchi classici, a partire da Teardrop (forse il meno riuscito di tutto il concerto). Quando pero’ i padri del trip-hop elettronico europeo passano a Dissolved Girl e Inertia Creeps il concerto si trasforma: roba serissima, musicisti fomentati e un muro di suono impressionante.

Cosi il concerto propone quasi tutto il repertorio dei primi anni, con brani di Protection, Blue Lines e Mezzazine. Saranno anche passati dieci e forse piu’ anni dall’epoca d’oro del genere, ma i Massive Attack sono ancora dei re.

Fricchettoni malefici!

Rubo la splendida definizione data di loro dal mio compare Enri, che poi è anche il mio pusher di nuova musica preferita (me li ha suggeriti lui), per parlare di Edward Sharpe and the Magnetic Zeros. Trattasi di un collettivo musicale che suona rigorasamente strumenti analogici, e che tira fuori un miscuglio spettacolare di folk, rock, psichedelia, reggae, e ottimi esperimenti vocali.

Il nome  fa sorridere, tanto mi sembra strampalato.
Ma il primo album, “Up from below”, regala non poche soddisfazioni, per complessità, suoni solari, caldi, e anche una discreta voglia di mettersi a saltare. Da notare che nel primo video che posto suonano nello studio di D. Letterman, garanzia di qualità.

Grazie ancora a Enri per la segnalazione.