Crederci e ricordare

Ora che ciò che abbiamo creduto si è dimostrato reale, condensato in quattro semplicissimi SI, non scordiamo la merda che oggi abbiamo deciso di cancellare.

Mettiamo da parte il cinismo, e teniamo bene a mente che, in fondo, abbiamo solo iniziato: il cambiamento comincia solo adesso, e non potrà essere breve né facile.

Ed è una bella cosa. 

4 thoughts on “Crederci e ricordare

  1. Sor Vichi

    Sì,forse non siamo del tutto morti. Non so se rallegrarmi o amareggiarmi ancor più. Ma per oggi lascio spazio ad un infantile euforia.

    Sor

  2. alfredo

    Proprio cosi, caro Presidente. Chissà cosa potrebbe succedere se il cinismo amaro cominciasse a diventare benzina sul fuoco della voglia di cambiare e tornare ad essere più sereni. Credo che ce lo meritiamo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>