One thought on “Quella sana voglia di

  1. Sor Vichi

    Caro Fredo,
    personalmente trovo che l’elemento più disturbante di questa dottrina cinica di ultima maniera (perchè questa maniera qui… è proprio l’ultima! – avrebbe chiosato il buon Antonio Bonocore ne La banda degli onesti) sia l’esplicitazione finanche ostentata di un qualcosa, e mi riferisco, beninteso, alla mercificazione di corpi ed anime nelle sue più svariate declinazioni, che la civiltà occidentale reca con sé come una mai espiata colpa collettiva, e quella italica, nello specifico, con l’aggravante di una innata tendenza all’autoassoluzione. Citando a braccio un certo Gobetti, ‘il servilismo verso chi sta sopra e il disprezzo verso chi sta sotto: questa è l’anima del fascismo.’ Ora con permesso, vado a specchiarmi, per provare a non morire fascista, democristiano, comunista… italiano, nella sua accezione peggiore.

    Con amicizia e stima,
    Sor

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>